febbraio 2015 archive

“Morte in culla”: 10 regole fondamentali per prevenirla

bambino-dorme

 

La SIDS (Sudden Infant Death Syndrome), comunemente conosciuta come “morte in culla“, consiste nella morte inattesa ed improvvisa che avviene durante il sonno in un lattante apparentemente sano di età inferiore a un anno.

Non sono del tutto note le cause, ma attualmente un valido strumento in grado di ridurre il rischio consiste nella conoscenza e messa in atto di alcune semplici regole comportamentali, che hanno infatti ridotto significativamente il numero di morti per SIDS.

Vediamole nel dettaglio.

  1. Fate dormire il vostro bambino a pancia in su, sia durante il giorno, sia durante la notte. Fate in modo che i piedini tocchino la base della culla, in modo che il bimbo non scivoli sotto le coperte durante il sonno.
  2. Fate dormire il bambino su materassi rigidi, non fatelo dormire ad esempio su cuscini, trapunte o altre superfici morbide.
  3. Allontanate gli oggetti morbidi dal letto del vostro bimbo, inclusi giochi e biancheria sfusa (pigiamino, lenzuola).
  4. Non fumate in gravidanza, non fumate davanti al vostro bambino, e non permettete ad altri di farlo. Evitate gli ambienti dove si fuma o dove si è fumato.
  5. Non fate dormire il bimbo nel lettone con voi. Fatelo dormire tranquillamente nella vostra stanza, ma non nel lettone. Dopo la poppata, rimettetelo nel suo lettino.
  6. Non lo coprite eccessivamente. Non copritelo troppo durante il sonno, non avvolgetelo stretto nella coperta e non coprite la testa con le lenzuola. Utilizzate indumenti leggeri e mantenete la stanza ad una temperatura confortevole per un adulto.
  7. Se ha la febbre, scopritelo. In caso di febbre, può aver bisogno di essere coperto di meno.
  8. Potete utilizzare il ciuccio quando dorme. L’uso del succhiotto è consentito durante il sonno, tuttavia non lo obbligate a tenerlo e soprattutto non introducetelo prima dei 30-40 giorni di vita. Evitate inoltre sostanze edulcoranti in cui intingere il ciuccio.
  9. Evitate prodotti per il monitoraggio del sonno, creano facilmente ansie e non risultano particolarmente efficaci e sicuri.
  10. Allattate il vostro bimbo al seno!!

Tenendo bene a mente questi semplici ma fondamentali consigli, potete stare tranquilli! Diffondeteli anche a nonni, zii, baby-sitter e chiunque si prenda cura del vostro bambino.

 

Ostetrica Lorenza